• Piatti vegetariani nel Siena centro

    Secondi per tutti i gusti


    Da giugno a ottobre, come vuole l’usanza, Il Grattacielo sospende la preparazione di pasta a pranzo ma rimane tuttavia sempre disponibile a cena.

    Per sopperire a questa momentanea riduzione di portate, l’osteria incrementa e completa il parterre di secondi.

    Data la grande varietà di pietanze previste e la loro profonda diversificazione, per genere e ingredienti, il locale è molto gettonato anche dai vegetariani.

    Ciò è reso possibile soprattutto grazie all’ampia selezione di piatti vegetariani di Siena centro, realizzati con verdure fresche di stagione o composti partendo da pietanze tipiche, alle quali vengono sostituiti alcuni ingredienti, scegliendo tra una selezionata varietà di prodotti vegetali genuini.


    Non mancano insalate e insalatone, zuppe e zuppette e proposte come: fagioli all’uccelletto o cotti nel fiasco, funghi alla senese o il famosissimo sformato alle erbe ma anche bolliti di erbe e odori, brodetti, verdure saltate in padella o grigliate, sughi e guazzetti.

    Insomma, tante proposte genuine e fantasiose, ispirate fedelmente dalla tradizione gastronomica senese e toscana.

    Diverse ogni giorno e, soprattutto ogni stagione, servite in accompagnamento ad altri piatti o con formaggi, bruschette, pane tipico e assaggi misti.

  • Non solo piatti vegetariani

    Anche se oggi è molto importante proporre piatti vegetariani di Siena centro, con il preciso obiettivo di far riscoprire la tradizione anche in campo vegetariano, oltre che per venire incontro a differenti gusti ed esigenze, l’Osteria Il Grattacielo non dimentica la vecchia cucina nostrana.

    Quest’ultima spesso è a base di carne, selvaggina e prodotti di derivazione animale, selezionate oggi come un tempo, tra materie prime biologiche, a km zero e perfettamente tracciabili.


    Ed ecco che tra le proposte si annoverano anche: la tegamata, uno spezzatino di maiale, animelle e grassi di maiale; i fegatelli cotti nello strutto oppure impanati, ripassati in padella e saltati nel vino bianco; il lampredotto, ovvero una ricetta fiorentina ma servita al piatto; il maialino al forno e, ancora, la scottiglia, la bistecca, polpette in umido, costoline e salsicce di cinta e tegamate di maiale o cinghiale.

    Il gestori di Il Grattacielo, poi, hanno creato a loro volta una piccola tradizione, servendo puntualmente in giorni fissi alcune pietanza, come il mercoledì o il giovedì la famosa trippa alla senese e il venerdì il baccalà in umido alla senese.